poi ho visto un uomo piangere

oggi è un giorno strano. i miei eredi sono fuori (a un campo parrocchiale) da una settimana, io e il consorte lavoriamo come matti per predisporre tutto per l’arrivo dei miei suoceri e cognati, con prole al seguito, il borgo è invaso da carabinieri con scudi e giubbotti antiproiettile, è il mio compleanno.
mentre vago da casa mia alla casa dei miei suoceri (c’è da arieggiare e pulire dopo mesi di chiusura invernale) portando cose di qua a là e di là a qua, sotto gli occhi vigili e attenti di decine di carabinieri in attesa (del motivo per cui ci sono ne ho parlato qui) nella piazza su cui si affaccia l’alloggetto affittato dai suoceri, riflettevo sull’inutilità di una simile parata.
la manifestazione non passerà per il paese e si sa che quella strada porta al campeggio e al blocco della centrale, quindi di lì non passerà nessuno o quasi. comprendo i motivi per cui occorre mettere qualche uomo lì: una ordinanza del prefetto ha interdetto l’accesso per quella strada, quindi c’è una transenna con il divieto. ma, mi chiedo, non bastano 4 o 5 uomini, tò, al limite 6, a far rispettare l’ordinanza e far tornare indietro i pochi che di lì vorrebbero avventurarsi? perché schierare decine di uomini con scudi e mezzi blindati?
certo non per bloccare eventuali teppisti che vogliono far casino (che di lì manco si fanno vedere, preferendo passare da molti altri accessi, tra boschi e sentieri, meno sorvegliati). allora per chi mostrare cotanta prova di forza? non so. di sicuro questa è stata l’attrazione di questo we. vecchi e bambini, che venivano apposta a vedere e commentare (ma i carabinieri sono uomini come noi?, ho sentito una vecchietta villeggiante dall’aspetto bizzarro chiedere a un’altra vecchiette che era con lei). villeggianti curiosi, paesani scocciati, fotoreporter entusiasti di poter riprendere senza pericoli. hai organizzato tu, ho chiesto alla mia vicina, questo comitato di benaugurio per il mio compleanno?
poi sono tornata a casa e mentre ero sul balcone a stendere ho sentito un singhiozzo soffocato. mi sono sporta e ho visto passare il papà di una ragazzina di poco più di 11 anni che è morta un mese fa circa. avevano affittato un alloggio vicino a casa mia perché alla bambina (affetta da fibrosi cistica) faceva bene respirare aria di montagna ed ora il papà e lo zio sono venuto a disdire l’affitto e liberare l’appartamento. troppi ricordi legati a Sara, ho pensato. Sara bambina dolce, timida, grandi occhi azzurri, ha subito il tanto atteso trapianto qualche settimana fa ma non ce l’ha fatta.
ora io credo che la cosa più terribile per un genitore sia sopravvivere ai propri figli e non riesco a pensare al dolore di quei genitori, che hanno visto morire l’ultima speranza del trapianto insieme alla propria piccola.
e dopo aver visto questo papà, ho ripensato a me, alla mia vita, ai miei 47 anni e cosa ho avuto, ai miei eredi, a cosa è davvero importante e a cosa è inutile, a quello spreco di risorse ed energie legate a un’opera di cui ancora nessuno è stato in grado di dimostrarne l’utilità in modo convincente e non retorico.
e ho pensato che il mondo è storto se usa centinaia di migliaia di euro per far correre più veloci alcune merci anziché impiegarli in ricerca e assistenza e per far vivere meglio le persone. e ho pensato che non andrò a manifestare, oggi, perché non ce la posso fare a finire le molte cose che devo finire per preparare tutto. ma, ancora una volta, il mio cuore è là, insieme alle decine di persone che come me credono in un mondo diverso.
buon compleanno, a me. buona marcia, a voi. buon futuro, forse, a tutti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in personale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...