decadenze

urlo

vivo in un mondo che rifiuta la diversità, la morte, la malattia e soprattutto la vecchiaia.
me ne accorgo accendendo la tv ma soprattutto camminando per via lagrange, via carlo alberto, via roma, … insomma per il centro della sabauda.
le vedi da dietro, gambe lunghissime strette in pantaloni improbabili o fasciate da minigonne inguinali, tette  strizzate in push up pizzati, capelli lunghi folti (mediamente biondi), tacchi 12 (almeno), passi sinuosi (talvolta cammellati, veramente) … insomma tipe che ti viene da guardarle, da dietro. poi si girano, trucco impeccabile su … facce raggrinzite.
il classico dietro liceo davanti museo.
ecco, a me, superata l’invidia iniziale – non per l’aspetto quanto per il tempo che ci avranno impiegato per restaurarsi, tempo che io non ho, ahimè – a me, dicevo, queste tipe mi fanno un poco pena, 
perché vestirsi da 20enne non ti fa tornare giovane: ti rende ridicola. è fondamentale curarsi (e qui altro tasto dolente perché io no, in effetti, non mi curo molto), ma valorizzando non negando l’evidenza e cercando di nascondere.
come disse una volta il marito di una mia amica: una 40enne può vestirsi da adolescente quanto vuole, poi però, quando la spogli, sotto gli abiti sempre un corpo da 40enne c’è.
ecco, tutto questo in premessa, poi però mi guardo allo specchio e …
aaargh, quella che era ciccia soda (ehm, più o meno soda) ora è pelle cascante, le braccia son drammatiche: ciccia molliccia traballante. per non parlare dell’interno cosce, del giro vita (pancia, chiamiamola con il suo nome: pancia), delle caviglie gonfie e delle tette … tette cadenti. come sono arrivata a questo punto, mi chiedo?

un medico direbbe che la decadenza arriva lentamente, giorno dopo giorno le cellule perdono elasticità e tonicità. se ci si trascura, il processo è più veloce, se ci si cura con creme e massaggi e sport è più lento.
ecco, no! non è vero per niente.
per me la decadenza è arrivata di colpo: prima ero soda e tonica (bè, oddio, proprio tonica tonica no, 
però bastevolmente tonica) e poi di colpo ecco lo sfasciume. cioè, magari la decadenza è avvenuta lentamente ma la consapevolezza della decadenza è avvenuta di colpo: prima ero giovane e carina ed ora sono cascante, sempre carina, ma un po’ più molliccia e grassa, con le rughe intorno agli occhi e la bocca, la pelle del collo raggrinzita, la ciccia che esce dal torace schiacciato dal reggiseno (perché non metti il body, mi chiede mia madre, così non si vedono i salamini che escono dal reggiseno …. ah, mia mamma sempre una parola di conforto), le vene ingrossate delle gambe in evidenza tra i cuscinetti di cellulite.
e ora mi tocca correre ai ripari prima che sia troppo tardi, non per nascondere o negare, ma per limitare i danni e tentare di rallentare l’inevitabile. non per un fatto estetico ma per ritardare i dolori articolari che mi colpiranno presto.
quindi, il messaggio è chiaro: per il mio compleanno, non fiori ma opere di bene, cioè massaggi e pacchetti total body nei centri benessere.
grazie

ps: se siete riusciti a leggere tutto vi starate chiedendo: ma è proprio così decadente, la cassandra? la risposta è, onestamente, no, però mi piace ironizzare sul mio aspetto e soprattutto mandare MESSAGGI SUBLIMINALI A CHI E’ IN CERCA DI UN REGALO PER IL MIO COMPLEANNO (che è oggi, per dire).
buon 48esimo a tutti, ;D

post del post scriptum: consiglio per tutte. quando le genti vi dicono: quello che conta è lo spirito, è essere giovani dentro, ecco, sappiate che 1) non hanno il coraggio di dirvi che fuori siete decadenti, 2) dicono una cosa vera ma anche no e soprattutto 3) NUN E’ VERO PEGGNENTE: conta anche fuori, solo che la decadenza è inesorabile, quindi meglio far buon viso a cattivo gioco, accettarla serenamente e prenderla un po’ in giro, ;D

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in personale, sorridere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a decadenze

  1. pietroizzo ha detto:

    😀 ma noooo che sei ggggiovane dentro! :-)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...